Dai piccoli lavori di manutenzione domestica fino a quelli nell’ambito professionale, le scale telescopiche rappresentano uno strumento indispensabile ed insostituibile sia per la loro praticità che per le loro molteplici funzioni. Ne esistono oggi in commercio diversi modelli con caratteristiche differenti, ma tutte sono suddivise in sezioni di scale a pioli estendibili secondo necessità e destinazione d’uso e permettono di coprire altezze ed inclinazioni diverse, inoltre quando non utilizzate non ingombrano, sono molto più stabili e sicure rispetto alle scale tradizionali e sono facili da trasportare e gestire.

Scale telescopiche in commercio


Le scale telescopiche sono in alluminio e allungabili fino a 12 metri, ciascun modello possiede un sistema di chiusura ed estensione che lo contraddistingue, ma tutte possiedono un’apertura minima e massima e sono composte da parti standard nel rispetto delle normative di sicurezza. Esistono infine diversi accessori complementari per necessità specifiche. Fra i principali ricordiamo i ganci per sospendere questi attrezzi alle botole o ai muri, la fune da trascinamento per consentire un’apertura agevole della scala, oppure due ruote in plastica o una borsa in tela, entrambe pensate per offrire un trasporto agevole e confortevole. Le tre linee principali di scale telescopiche sono:

  1. Da appoggio: una sezione sola viene appoggiata al pavimento (2 piedini a terra), mentre la seconda parte viene allungata verso l’alto e appoggiata a una parete. Questa scala telescopica non è dotata di un proprio sistema di supporto autoportante e può essere costituita da uno o più tronchi da innestare uno con l’altro (sistema “all’italiana”);
  2. Doppia: entrambi i lati possono poggiare al pavimento (4 piedini a terra), rendendo così la scala capace di sostenersi in autonomia. A seconda dei modelli la salita e la discesa possono essere possibili su entrambi i tronchi oppure su uno solo, mentre l’altro funge da supporto. In quest’ultimo caso sono presenti un guardacorpo e una piattaforma;
  3. A castello: un lato soltanto consente la salita e in cima è collocata un’area di stazionamento o cestello e un apposito corrimano. L’estensione della scala qui avviene nel lato inferiore (quello dei piedini).

Troviamo poi la scala telescopica multifunzione, che nasce dal connubio tra il modello da appoggio e quella doppia, distinguendosi per una maggiore versatilità d’uso. Le differenze principali comunque sono nelle modalità di apertura, chiusura e allungamento, che ci indicano anche in quale occasione è meglio utilizzarle.

L’apertura a sfilo è possibile da uno solo dei due lati per scorrimento su binario o per estrazione e viene utilizzata poggiandola su di una parete verticale.

L’apertura a compasso è regolabile, parte da un angolo acuto fino a diventare un angolo piano, poggia su quattro piedini e viene posizionata direttamente sul pavimento.

L’apertura a sistema zoppoè in realtà uguale a quella a compasso ma con un versante più corto ed estremamente utile da posizionare su scale, rampe o superfici non piane.

I modelli più acquistati sono sicuramente quelli multiuso che possiedono vari tipi di apertura e quindi più destinazioni d’uso, ma tutti devono rispettare le norme sia Italiane che Europee sulla sicurezza, e quindi devono possedere alcune caratteristiche quali materiali approvati (ferro e alluminio), peso massimo di 150 Kg e piedini antiscivolo. Sia privati che professionisti inoltre, sono tenuti ad effettuare controlli e una manutenzione periodica al fine di preservarne la sua funzionalità e la sua sicurezza.

I nostri consigli per l’acquisto

Tra le scale telescopiche multiposizione, sicuramente le più versatili, ti consigliamo il modello BRAVISSIMA, una scala telescopica professionale extralarge in alluminio estruso nervato, con utilizzo solo a cavalletto e doppia salita che può raggiungere notevoli altezze di lavoro, arriva infatti fino a 5 m (5,4 m con l’aggiunta della piattaforma/parapetto optional Sicurkit) ed è facilissima da trasportare. Possiede inoltre pioli zigrinati antisdrucciolo, cerniere in nylon rinforzato e tamponi in PVC antisdrucciolo. Il modello SCALISSIMA invece, per utilizzo professionale e in alluminio, è a sfilo telescopico ed è utilizzabile sia come scala telescopica d'appoggio, che doppia o zoppa. I pioli della parte esterna sono saldati ai montanti per creare un monolito ultraresistente, la parte interna è costruita con un evoluto sistema di ribordatura automatica che fissa in modo duraturo i gradini ai montanti con effetto “sandwich”. Per un utilizzo professionale intensivo invece ecco il modello SCALISSIMA PLUS a sfilo telescopico, anche questo utilizzabile sia come scala telescopica d'appoggio, che doppia o zoppa.


Tra i modelli ultracompatti ti segnaliamo invece il modello professionale XTEND PLUS 830 P da utilizzo intensivo, in alluminio anodizzato 6061, piolo largo, extra-compatta, e con un’altezza massima di lavoro di 4,8 m. I profili tubolari in alluminio non sporcano le mani grazie all’anodizzazione che conferisce grande fluidità nella chiusura e nell’apertura telescopica, inoltre possono essere riposte ovunque e sono ideali per installatori, artigiani, tecnici, idraulici, elettricisti, ecc. Il modello XTEND SUPERPRO 885 PS ha le stesse caratteristiche della precedente ma l’altezza di lavoro alla mano è di 5,4 m ed è dotata in più dell’allargatore di base per una maggiore stabilità (come da normativa EN131/6 2019) ed è l'unica scala al mondo ad essere dotata di un allargatore telescopico che limita l'ingombro durante il trasporto e lo stoccaggio.


Svelt produce scale dal 1980 garantendo che, sia in quelle a norma Europea che in quelle a norma Italiana, vengano rispettate le vigenti norme di sicurezza e i più alti standard qualitativi. Il nostro consiglio è sicuramente quello di acquistare una scala dichiarata conforme al d.lgs. 81/08, e noi di SVELT, da oltre 50 anni, assicuriamo ai nostri clienti, sia professionisti che non, prodotti verificati e certificati secondo le vigenti norme dal TÜV SÜD o dal POLITECNICO DI MILANO. Specifichiamo inoltre su tutto il materiale informativo la versione della norma alla quale facciamo riferimento e siamo a completa disposizione dei nostri clienti per domande, chiarimenti o preventivi. Contattaci via email all’indirizzo svelt@svelt.it oppure chiamaci al numero 035 681104.