Un corretto e responsabile utilizzo delle piattaforme aeree, volto sia alla conservazione adeguata della macchina che alla sicurezza degli addetti ai lavori, prevede tra le varie mansioni quella della prevenzione di eventuali danni o difetti
che possano apportare in seguito rischi di incidente, attraverso una scrupolosa e periodica verifica rientrante nelle pratiche di manutenzione della piattaforma stessa.


Prevenzione prima di tutto



Secondo il D.lg 81/2008, art 71 comma 4, il datore di lavoro deve prendere le misure necessarie affinché l’attrezzatura di lavoro sia oggetto di idonea manutenzione, sia con il fine di garantirne le prestazioni ottimali nel tempo, sia per la sicurezza di chi le utilizza. Tutti i macchinari, in questo caso specifico le piattaforme aeree, devono essere dotate di libretto d’istruzioni/manutenzione e il loro check up periodico va segnato all’interno del registro di controllo previsto secondo normativa. Tutti i controlli dunque devono essere effettuati da personale competente e formato e svolti secondo scadenza stabilita dal fabbricante; a questi vanno aggiunti gli interventi di controllo straordinari da effettuare in caso di eventi particolari (es. fenomeni naturali, incidenti, trasformazioni etc.). Come dicevamo, tutto deve essere scrupolosamente riportato per iscritto all’interno di un registro sempre aggiornato sulle condizioni della piattaforma, e con tutte le informazioni riguardanti la vita della macchina stessa; inoltre deve essere sempre a disposizione degli organi di vigilanza. Nello specifico bisognerà riportare:



- consegna della macchina al primo proprietario
- eventuali trasferimenti di proprietà̀
- sostituzione di componenti dell’impianto idraulico
- sostituzione di componenti dell’impianto elettrico
- sostituzione di meccanismi o elementi strutturali
- sostituzione di dispositivi di sicurezza e relativi componenti
-avarie di una certa entità̀ e relative riparazioni
- verifiche di manutenzione periodiche



Inoltre il registro deve seguire la macchina per tutta la sua vita fino allo smantellamento finale, ed in caso di vendita, consegnato assieme agli altri documenti relativi.

La normativa quindi ha come obiettivo quello di prevenire eventuali lesioni personali, danni a proprietà ed incidenti; sia per definire dei criteri di manutenzione standard da rispettare.


Manutenzione e verifiche per legge



Oltre alle operazioni di manutenzione da effettuare periodicamente ed ogni volta prima dell’utilizzo della piattaforma, vi sono anche verifiche effettuate per constatare l’effettivo stato della piattaforma sotto tutti gli aspetti. Secondo quanto riportato nel Decreto 11 aprile 2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali "Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'All. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l'abilitazione dei soggetti di cui all'articolo 71, comma 13, del medesimo decreto legislativo" e entrato in vigore il 23/05/2012, la prima verifica viene effettuata dall’Inail, mentre le successive dalla Asl, sia in forma diretta che attraverso il supporto di soggetti pubblici o privati abilitati a spese del datore di lavoro.

Le verifiche possono essere effettuate, su libera scelta del datore di lavoro, dalle ATS/ASL o, ove ciò sia previsto con legge regionale, dall’ARPA, o da soggetti pubblici o privati abilitati.

 La manutenzione si divide in due modalità:


  • manutenzione preventiva
  • manutenzione di emergenza (a guasto)


Per manutenzione preventiva intendiamo l’attività programmata in base al ciclo di vita della macchina, e prevede l’esecuzione di ispezioni di sicurezza e di corretto funzionamento di routine e di interventi per individuare potenziali guasti da riparare. Nello specifico avremo:

  • verifica e controllo del corretto funzionamento
  • controllo della registrazione
  • interventi di manutenzione straordinaria e ordinaria
  • formazione personale addetto


Quella di emergenza
invece è un’attività di riparazione urgente in seguito ad un fermo macchina. Ecco di seguito alcune delle azioni da svolgere preventive per evitare guasti o eventuali pericoli durante il lavoro:

  • eseguire il carico del carburante
  • verificare i livelli del liquido refrigerante e dei lubrificanti, e se necessario sostituirli o rabboccarli
  • pulire i filtri dell’aria, olio, combustibile ed eventualmente sostituirli 
  • ingrassare articolazioni e supporti
  • lavare superfici e condotti
  • verificare la pressione di gonfiaggio degli pneumatici
  • verificare il livello della soluzione elettrolitica contenuta nella batteria ed eventualmente aggiungere acqua distillata, pulire ed ingrassare i morsetti
 

Svelt commercializza e si occupa di piattaforme aeree seguendo scrupolosamente tutte le normative vigenti in base alla sicurezza, verifiche e controlli. La nostra esperienza è al vostro servizio per supportarvi al meglio, consigliarvi il prodotto giusto e indicarvi tutte le procedure da eseguire. Per maggiori informazioni potete inviarci un email all’indirizzo svelt@svelt.it o telefonando al numero 035 681104.